Un San Miniato forte e cinico travolge un Castelnuovo in inferiorità numerica

Un San Miniato forte e cinico travolge un Castelnuovo in inferiorità numerica

0-4

CASTELNUOVO: Morini, Fanani, Nelli Si (28’ s.t. Lavorini), Jatta (10’ s.t. Lionetti), Pieroni, Inglese, Marganti (28’ s.t. Turri), Biagioni, Ghafouri, Casci (1’ s.t. Da Prato), Bosi (81’ s.t. Galletti) A disp.: Nelli Se, Dini, Bachini, Longhi All.: Cardella

SAN MINIATO: Cappellini, Giomi, Bozzi, Meucci, Marianelli, Marinari, Tremolanti (27’ s.t. Onnis), Riccobono (33’ s.t. Matteoni), Pellegrini (22’ s.t. Mancini), Remedi (27’ s.t. Pirone), Borselli (31’ s.t. Freschi) A disp.: Battini, Accardo, Faraoni All.: Venturini

Arbitro: Paolo di Carlo di Pescara

Marcatori: 36’ p.t. Pellegrini, 8’ s.t. e 14’ s.t. Remedi, 26’ s.t. Mancini

Note: Al 36’ p.t. espulso Inglese. Ammoniti Marganti, Da Prato, Onnis

Castelnuovo di Garfagnana: Il calendario non era stato benevolo con il Castelnuovo opponendo ai gialloblu, alla prima giornata, una delle formazioni più attrezzate, dopo una campagna acquisti sontuosa. I timori della vigilia si sono avverati sotto forma di un San Miniato che è passata al Nardini per 4-0, dopo un inizio di gara che faceva ben sperare. Il calcio, alla fine, viene deciso dagli episodi e anche stavolta è stato un episodio a risultare decisivo: al 35’ rigore per gli ospiti ed espulsione per fallo da ultimo uomo di Inglese. Gialloblu in dieci uomini e sotto di una rete, nonostante, peraltro, il portiere Morini avesse respinto la prima conclusione di Pellegrini. L’episodio ha così condizionato il proseguo del match e per il San Miniato, trascinato da una reparto offensivo di notevole peso (Riccobono, Borselli, Pellegrini, Remedi, Pirone) è andato a nozze nelle maglie allargate che, inevitabilmente, si erano aperte. Ne è venuta fuori una lezione pesante nel punteggio ma condizionata in maniera decisiva dal calcio di rigore, oltre che dalle assenze. Oggi mancavano El Hadoui, Degl’Innocenti, Ricci, con Lavorini e Lionetti recuperati che partivano dalla panchina.

Partenza in sostanziale equilibrio, le squadre provano a prendersi le misure. Prima chanche al 21’ per gli ospiti con Fanani che è bravo a togliere il pallone a Pellegrini in area. Al 30’ bella azione del Castelnuovo, Casci libera Ghafouri sulla destra, l’attaccante entra in area e mette nel mezzo ma non arriva nessun compagno. Al 32’ cross di Bosi, stacca Biagioni di testa ma manda alto. Al 35’ l’azione che sblocca il risultato: Inglese ferma da ultimo uomo Remedi, è calcio di rigore ed espulsione per il difensore gialloblu. Castelnuovo in dieci uomini e privi di uno dei fari della squadra. Dal dischetto Pellegrini calcia, Morini respinge il tiro ma lo stesso numero 9 ospiti segna con il successivo tap in. Al 45’ cross di Borselli, Biagioni spazza l’area.

La ripresa si apre con un uno – due nel primo quarto d’ora che, di fatto, chiude la contesa. All’8’ la retroguardia locale non riesce ad allontanare un pallone al limite dell’area, Remedi si inserisce e, dai venti metri, segna il gol del raddoppio. Al 14’ bellissimo spunto di Riccobono che trova un varco illuminando la manovra favorendo l’inserimento di Remedi che si presenta davanti al portiere e lo batte. Al 26’ arriva la quarta rete con il nuovo entrato Mancini che svetta su calcio d’angolo e insacca. Al 35’ tentativo al volo di Galletti in area ma la palla è alta. Al 43’ Mancini trova un buon contropiede ma, dopo aver saltato un difensore, calcia a lato. Finisce 0-4 una gara nata male, adesso di nuovo al lavoro per preparare la trasferta di Pontremoli del 15 settembre, ma prima c’è la gara di ritorno di Coppa Italia mercoledì 11 settembre contro il Camaiore, occasione utile, magari, per migliorare il minutaggio di qualche elemento ed affinare il gioco.

Potrebbero interessarti anche...