Il Castelnuovo affida la panchina

Il Castelnuovo affida la panchina ad Alberto Francesconi

Dopo i recenti risultati negativi della squadra, la società del Castelnuovo ha deciso di cambiare guida tecnica, esonerando Walter Vangioni. Una scelta dolorosa dopo oltre due anni in cui il tecnico di Gallicano aveva guidato i gialloblu a risultati anche importanti, il primo anno, ma soprattutto era “uno di casa”. Nel calcio, si sa, certe scelte fanno parte del gioco e come tale, il Castelnuovo oggi ha convocato al campo di allenamento tutto lo staff societario e dirigenziale, e la squadra, per presentare il nuovo allenatore: alcuni nomi erano circolati ma alla fine la scelta è ricaduta su Alberto Francesconi, classe 1970, lucchese, ex attaccante dal lunghissimo curriculum di squadre e gol. L’ex bomber della Lucchese e del Viareggio, ha iniziato ad allenatore tre anni fa con la Juniores rossonera, ha poi guidato il Forcoli in Serie D e il Bagni di Lucca nello scorsa stagione, portando i termali dalla zona retrocessione alla zona play-off.

Mister Francesconi, come è arrivato a Castelnuovo? “E’ stata una questione di poche ore. Ieri ho parlato con i dirigenti della società e, in serata, sono stato richiamato. Ho accettato con entusiasmo perché Castelnuovo è una piazza importante e la rosa è forte”.

Ha visto giocare i gialloblu quest’anno? Che idea si è fatto della squadra? “Ero presente al derby contro il Bagni di Lucca. Conosco molti dei giocatori, è una rosa con 12 “vecchi”, quindi ci sono tutte le possibilità per fare bene. Non posso rispondere ancora, prima dovrò lavorare e parlare con i ragazzi. I numeri, tuttavia, parlano sempre chiaro, finora il problema è stato la difficoltà ad andare in rete, ha pesato moltissimo l’infortunio di Scandurra. E’ una situazione, comunque, dalla quale la squadra deve risollevarsi”.

Ci sono quindi i mezzi per rispettare gli obiettivi preposti ad inizio stagione? “Preferisco volare basso e metterci subito a lavorare per fare bene il prima possibile. Evitiamo proclami adesso”.

Il presidente Andrea Baiocchi ha salutato la squadra e spiegato le ragioni che hanno portato a questo avvicendamento, sottolineando il grande lavoro svolto dal precedente mister Vangioni. “E’ una scelta sportiva – ci tengo a ribadire – in un gioco come questo ci sta, non deve scalfire né sminuire il valore di Walter come allenatore e come persona, né il rapporto di stima e amicizia che si era creato con tutto l’ambiente”. Alla presentazione di Francesconi è intervenuto il presidente del consiglio comunale Francolino Bondi, a portare il saluto di tutta l’amministrazione e ad incoraggiare la squadra.

 

 

Potrebbero interessarti anche...