Vangioni non è in discussione

“Vangioni non è in discussione, ha la fiducia mia e della società”

Il DS del Castelnuovo Valiensi allontana le voci di esonero del tecnico e indica la strada per rialzarsi

Dopo un avvio di stagione tutt’altro che positivo (una sola vittoria in cinque gare), si stanno rincorrendo molte voci su un possibile avvicendamento sulla panchina del Castelnuovo Garfagnana. Walter Vangioni, però, non è assolutamente in discussione, ed è il Direttore Sportivo gialloblù Massimo Valiensi a smentire categoricamente ogni voce a tal riguardo.

Vangioni non è in discussione e deve lavorare con la massima serenità – dichiara Valiensi – perché ha la fiducia mia e della società. È vero, anche io sento davvero molti nomi accostati alla panchina del Castelnuovo Garfagnana, ma io non ho mai parlato con nessun allenatore che non sia Vangioni. Anche in caso di passo falso domenica prossima a Calenzano, e ci auguriamo fermamente che questo non avvenga, non c’è niente che lasci presagire un imminente esonero”.

Cinque punti in cinque partite sono un bottino troppo misero per chi è partito con ambizioni nobili, ma la fortuna non sta sicuramente assistendo i gialloblù. “Il problema più grande è che non riusciamo a segnare. Gabriele Scandurra, nome forte del nostro mercato, ingaggiato per sostituire Edoardo Micchi, non ha ancora giocato un minuto in questa stagione, è tornato ad allenarsi e speriamo di vederlo a breve in campo. Con lui sarà sicuramente un altro Castelnuovo Garfagnana, perché è un uomo di esperienza che in Promozione sono sicuro farà la differenza. Oltre a lui anche Jacopo Ricci, classe 1996, non è ancora mai sceso in campo, Lorenzo Biagioni è fuori da tre giornate, Christian Pennucci è rientrato da poco e contro il Bagni di Lucca è stato il migliore in campo, Elia Angeli si è operato a metà luglio di ernia inguinale e sta faticando più di quanto pensato a trovare la migliore condizione”.

Il Castelnuovo Garfagnana, dopo la bruciante retrocessione dello scorso anno, vuole risalire quanto prima. “L’aspettativa era ed è ancora oggi quella di tornare in Eccellenza già da questa stagione, arrivando primi o passando dai playoff non farebbe nessuna differenza. Nonostante un avvio tutt’altro che positivo dobbiamo fare il possibile e l’impossibile per conquistare la categoria minima che compete a questa piazza”.

Come si esce da questo momento? “Con lavoro ed impegno, che è stato massimo contro il Bagni di Lucca nell’ultimo turno, nonostante l’1-1 finale. I ragazzi sono cresciuti molto rispetto alle precedenti gare, nonostante due classe 1998 e un 1997 titolari. I risultati, poi, aiuterebbero moltissimo per il morale”.

Quali sono le squadre più attrezzate del girone? “Stando alla classifica Vaianese Impavida Vernio e Zenith Audax, che stanno confermando le attese, a differenza nostra che le stiamo deludendo. Il campionato però è ancora lungo, e nonostante una partenza ad handicap, distiamo soltanto sei punti dalla vetta, è come se le avversarie ci stessero aspettando. Certo è che per risalire la china non dovremo più commettere passi falsi”.

Il mercato di riparazione potrebbe regalare nuovi elementi? “Siamo aperti a tutte le soluzioni, stiamo alla finestra per vedere se e come intervenire a dicembre. Se ci sarà l’occasione di rinforzarsi, il Castelnuovo Garfagnana sicuramente lo farà”.

( by Toscanagol )

Potrebbero interessarti anche...